Pd: Innocenzi (Radicali, Ass. Coscioni): Domani presidio e conferenza stampa su primarie Giovani PD

Domani alle ore 10 a Roma, presso la sede del Partito Democratico in via Sant’Andrea delle Fratte 16, si terrà un presidio nonviolento per il ripristino della legalità delle elezioni primarie che sceglieranno il Segretario dei Giovani del Partito Democratico, e per permettere la candidatura della radicale Giulia Innocenzi. Immediatamente dopo alle ore 11 la stampa è invitata alla conferenza stampa che si terrà nello stesso luogo.

Dichiarazione di Giulia Innocenzi, radicale e coordinatrice degli Studenti Luca Coscioni, candidata alla segreteria nazionale dell’organizzazione giovanile del Partito Democratico

Nonostante le due lettere aperte a Walter Veltroni pubblicate negli scorsi giorni su Europa e poi riprese dalle agenzie nella giornata di ieri, in cui si chiedevano regole certe per partecipare alle primarie del PD Giovani, non abbiamo a oggi ricevuto alcuna risposta. Inoltre, sono venuta a conoscenza ieri di un regolamento pubblicato su un sito, non rintracciabile sul sito ufficiale del PD, che prescriverebbe la raccolta di 600 firme entro il 25 settembre con un margine di soli 3 giorni di tempo per la candidatura a Segretario. Il regolamento peraltro richiederebbe di utilizzare “moduli nazionali scaricabili dal sito del PD”, dei quali moduli non vi è alcuna traccia. Per questo domani inizierò dalle ore 10 un presidio nonviolento davanti la sede del PD.

Annunci

14 commenti»

  NicPic wrote @

ciao, giungo dal blog di Metilparaben.
Mi sono preso la libertà di fare una locandina sul tema, da me.
In bocca al lupo per le primarie (se te le fanno fare) 😉

  enzo wrote @

sei una grande!
siamo tutti con te!!!!!!!!!

  enzo wrote @

sono sempre io…
portata una candela d’emergenza???

(vedi ultimo numero de L’Espresso)

  vinland wrote @

ho letto ora il regolamento per le primarie dei GGGGiovani.
sono una buffonata di proporzione cosmica organizzata scientificamente per fregare qualche migliaio di giovani e difendere minuscoli feudi di potere del cappero.

in bocca al lupo a giulia, che da sola, vuole affrontare questa avventura. Spero vivamente che riesca a scompigliare un po’ le carte in quella cricca di piccoli bucocrati con i denti da latte.
anche se credo che non la faranno partecipare.

  ilmondodigalatea wrote @

Ho scritto un post sul mio blog, di sostegno alla tua candidatura
Ciao.

  Mario wrote @

Con tutta la mia simpatia ma avrei gradito qualche elemento in più per apprezzare una candidatura “radicale” alla segreteria dei gggiovani del “Pd” che già sono una sorta di magma inconcluso. Amo una politica che torna a fare la politica e non l’attuale confusione di ruoli.
Rispettosamente
Mario

  giuliainnocenzi wrote @

Caro Mario,

Hai ragione, la confusione è da combattere. Per ora sono l’unica candidata, ed è già un passo avanti mostrare chi sono i candidati! Oltre a quello che hai potuto già leggere nelle lettere, soprattutto nella, prima, “snellamente” porto avanti ogni giorno e continuerei a farlo da Segretaria PD:

Per il Partito Democratico, per un partito democratico;
Luca Coscioni e Piergiorgio Welby: antiproibizionismo, autodeterminazione e diritti civili;
Anagrafe pubblica degli eletti per la trasparenza e il controllo dei propri rappresentanti;
Per la libera condivisione: nell’abitare, nei mezzi di trasporto, nel software e nell’informazione;
Informazione sessuale nelle scuole e distribuzione di contraccettivi.

Prima dell’apertura vera e propria delle primarie (se mi faranno entrare!) mi batto, grazie al metodo radicale che ho imparato in questi anni, per la legalità e la democraticità di queste elezioni!

Grazie per l’appunto sulla maggiore chiarezza.

  Andrea Longoni wrote @

CIao, sono un Giovane Democratico che viene dalla fu Sinistra Giovanile. Credo che tu abbia ragione, le cose sono state fatte con dei tempi e modi inadeguati, tanto che le province piccole e con pochi iscritti o poche persone di area(come la mia) faranno una fatica incredibile a candidare persino le persone che dovrebbero andare nelle assemblee costituenti.
Che sia fatta per mantenere i feudi non lo so, di certo non è un’operazione nè molto Giovane, nè molto Democratica.

  vittorio wrote @

– mi piacerebbe che qualcuno sottolineasse la paternità dell’idea di partito democratico, che ebbero i radicali nel lontano 1993 in occasione delle elezioni di francesco rutelli a sindaco di Roma;

– inoltre, come sottolinea spesso Cappato, costituzionalmente c’è liberta di associazione, quindi le doppie, triple, n-uple tessere (perchè a mio avviso è anche questo che non va giù ai ‘quadri’) dovrebbero essere la prassi;

– il ‘metodo radicale’ dovrebbe essere una consuetudine in un partito – sedicente – democratico, e credo che i piddini (perchè chi li ha votati dimostra di essere anni luce avanti rispetto ai ‘quadri’ cresciuti tra frattocchie e piazza del gesù) prima o poi dovrebbero rendersene conto;

– forza, con la tua candidatura!

  Cristian wrote @

FORZA GIULIA! Hai il mio pieno appoggio e sostegno!
E’ necessario garantire partecipazione e democrazie in queste primarie giovanili!
Te lo dico nonostante io faccia parte del Comitato Promotore Nazionale dei Giovani Democratici…
Quello che sta accadendo all’interno del partito è vergognoso..
Non è stato pubblicato il regolamento… non ci sono i moduli… non c’è voglia di trasparenza..
Vai fino in fondo!

  Gian wrote @

Vai avanti Giulia, rimpi le scatole, perché questo partito appena nato non se la passa bene e passaggi come questo rischiano di fargli perdere ogni credibilità.
Io voglio crederci ancora, e non bisogna aver paura di portare idee nuove e disturbare equilibri di vecchia data.
Solo così, forse, il PD potrà essere un partito davvero democratico, liberale, riformista.
Auguri!

  gamberovivo wrote @

Le difficoltà sono oggettive e non dovrebbero esserci. Però, permittimi, non mi piace il vittimismo di noi giovani: “La politica cinica e bara mi impedisce di candidarmi” dici tu. Ma le difficoltà esistono per tutti (non solo per noi giovani). E il fatto che bisogna raccogliere un minimo di firme (lo ammetto, 600 in pochi giorni son troppe) ha senso. Per candidarsi bisogna avere un minimo di consenso.

Detto questo, in bocca al lupo

  Ruggero Spataro wrote @

Un partito che si è chiamato democratico non puo che farsi portavoce di un modo di fare politica “democratico” e quindi di tutelare quella che è per l’appunto chiamata democrazia..E allora perchè una ragazza che si muove con entusiasmo e motivazione,non trova spazio in un progetto simile?Non dovrebbe avere chiunque la possibiltà di candidarsi e rappresentare una parte di quel demos che voterà ed essere “democraticamente” eletta o sconfitta?La chiusura a riccio del PD non consente tutto questo e su questo devono riflettere,cosi si torna alla solita democrazia dei pochi e non di tutti e nemmeno dei molti,perchè tutto fa pensare che sarà già stato deciso a monte il solito nome di una sezione a cui affidare l’incarico;
E cosi noi giovani che vediamo senza speranza il problema delle caste e dei cosidetti feudi,finiamo per adattarci e invece di essere quel vento di cambiamento che dovremmo essere,anche nei nostri organi vediamo cio’ che da anni i nostri occhi critici guardano con insoddisfazione..La vittoria elettorale di Giulia Innocenzi sarebbe una vittoria per quelli che si sentono da lei rappresentati,ma la sua candidatura sarebbe una vittoria di tutti…pensateci bene democratici…ciao candidata,in bocca al lupo!

  Innovatori Europei wrote @

Le elezioni dei Giovani PD


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: