Furio Colombo sostiene la candidatura di Innocenzi!

Nel suo intervento su L’Unità, Furio Colombo sostiene la candidatura della radicale: “Perché non dovrebbe partecipare alle ‘primarie giovani’ del partito per cui ha votato”? Leggi l’articolo!

Annunci

11 commenti»

  Un amico beninformato wrote @

Povera Italia. Che tristezza dover scegliere fra il nipotino di D’Alema e la “Cara intima amica” di Cappato.. Allattata dalla parte peggiore della casta, quella che nega di esserlo.. Che lavoro facevi l’anno scorso Giulia?

Un amico beninformato

P.S. Se davvero siete radicali non cancellate questo post come fate di solito ma rispondete alla domanda.

  Giuseppe wrote @

Caro amico beneinformato, Giulia l’anno scorso o meglio -L’estate scorsa – ha lavorato facendo uno stage al Parlamento europeo a Bruxelles, presso gli uffici degli on. Cappato e Pannella.

Come faccio a saperlo? Mi è bastato leggere la sua biografia pubblicata su questo sito. 🙂

Altro che “parte peggiore della casta” !!

In perfetto stile radicale trovi tutto accessibile e in rete. Anzi Giulia – come del resto chiunque ne suoi panni – ne va fiera.

Se cerchi sul sito di radio radicale trovi pure i file audio delle riunioni “interne” degli studenti coscioni, così potresti apprezzare il metodo radicale nel fare politica metodo che – inutile a dirsi – sarebbe una ventata di freschezza nel PD giovani.

Inoltre credo il suo modo di fare politica sarebbe molto apprezzato sia dai militanti della prima ora sia da coloro che grazie alla sua candidatura sono venuti a conoscienza del PD giovani ( e non son pochi).

Giuseppe

  orzowei988 wrote @

ha fatto lo stage a Bruxelles negli uffici di Pannella e Cappato, signora mia ! Un tempo si diceva portaborse, mantenuta di regime, lacchè.
Eccola la casta dei Radicali italiani, coloro che da decenni arraffano denaro pubblico per la loro radiolina,che da una vita piangono e fottono, che da una vita minacciano di sciogliersi, edinvece sono sempre lì, a succhiare denaro del contribuente, a digiunare con i cornetti e cappuccino “low cost”alla buvette di Montecitorio. Non rappresentano nessuno in Italia, speriamo che la nuova legge per le Europee li sbatta fuori da Bruxelles. Mi auguri che il PD non commetterà due volte lo stesso errore, vedremo Pannella liberista immaginario andare a braccetto con il sinistro forcaiolo Fava, già professionista dell’ antimafia alla vaccinara e fanatico sostenitore di Orlando Cascio, ormai nuovo idolo dei radicali italiani, oppure con le frattaglie no global eruttae da Chianciano, ritrovo di falliti ed ex stipendiati di Stato.
Cappato, ma quando vai a lavorare ? Inetto.

  orzowei988 wrote @

Furio Colombo, il bacio della morte. Contenta lei …

  triskeles wrote @

Carissimo orzowei988. Leggo con estrema noia il tuo commento. Ciò che hai scritto esprime la gretta cultura dominante che non si riconosce nel pluralismo democratico e nelle battaglie civili e di legalità quali quelle che impegnano (e anche da diversi anni) l’On.Fava, che tu definisci un forcaiolo, professionista dell’antimafia alla vaccinara. Non è certo come l’amico tuo Cuffaro che autopurificava la sua coscienza e si assolveva proclamando che la mafia fa schifo. Quanto a Giulia, è una persona abbastanza capace con la quale ho collaborato in diverse occasioni. Condivisibile è anche la sua battaglia contro quel PD che dovrebbe essere un vanto della nostra democrazia e invece è un arena autocelebrativa e fetente di naftalina. Uno dei pregi del diritto di informazione è anche il suo negativo, la libertà di non informarsi. Puoi anche stare alla larga da questo e altri blog se ti ripugna. Se invece ti ritieni un soggetto democratico, vota per l’amichetto di D’Alema o per quello di Rutelli. Manifesterai in tal modo la tua avversione nei confronti di Giulia. Noi rispettiamo le tue idee senza dover insultare nessuno.

  Step wrote @

“Se invece ti ritieni un soggetto democratico, vota per l’amichetto di D’Alema o per quello di Rutelli”

Non sarebbe certo meno dignitiso che votare per l’amichetta di Cappato.

  orzowei988 wrote @

Bravo a triskeles che ha vinto la noia , riuscendo benissimo ad instillarla in me.Ora ti sei ripreso ?Bene.
Non so quanti anni tu abbia, ma se hai memoria dovresti sapere quello che Pannella agli inizi degli anni 90 diceva di Orlando ,Fava ,Padre Pintacuda, Galasso, ecc…
che ora il leader radicale faccia una delle sue solite giravolte per sopravvivere nell’agone politico non sorprende.Hai mai ascoltato le conversazioni di Bordin con l’avv. Michele
Costa figlio del procuratore ucciso dalla mafia
negli anni 80 ? Potresti averne delle sorprese.
Parli come uno che espone le lenzuola fuori dai balconi o fa le fiaccolate con la Borsellino, ma diversa è ( o forse era) la posizione dei radicali anni fa rispetto al problema mafia. O voi non sapete la storia dei radicali, o Pannella ha un disperato bisogno di manovalanza giovane e finge di non vedere. Chi frega chi ? o siete già tutti fregati ?
Stai certo che con gente come Fava la mafia continuerà a prosperare indisturbata, esattamente come ha prosperato con i vari Caselli e Arlacchi. Di contro la ” lotta alla mafia” è un ottimo trampolino di lancio per improbabili carriere politiche a Strasburgo o all’ONU.
Quanto a Cuffaro, per me può stare benissimo in galera, basterebbe vedere il numero dei dipendenti pubblici alla regione Sicilia per frustarlo a sangue, non serve tirare in ballo la la mafia,ma gente come lui e Orlando si reggono a vicenda, l’uno fa il bandito e sghignazza, l’altro, figlio di Orlando Cascio un tempo amico delle coppole ( chiedere a Cossiga) fa la parte del legalitario ( peccato che vagonate di voti a Palermo li abbia presi anche lui, eccome ).

Quanto alla Giulia Innocenzi,se tu mi garantisci che la signorina è una persona capace, non ho motivo di dubitarne data la tua serietà. Però non credo che un blog di soli peana aiuti molto nella crescita politica la vostra candidata. Ovviamente non ho alcuna avversione nei confronti di Giulia Innocenzi, che non conosco, ma a sentirne le dichiarazioni, mi pare già bollita, scontata, banale. Parla come una radicale con 20 anni di militanza alle spalle, è già clonata, è nata vecchia, pare una Bernardini di 24 anni, a 40 come sarà ?
E’ il Candidato GGGiovane Collettivo,si somigliano tutti, sono omologati come gli stupidi sessantottini 40 anni fa.
Io non bazzico nè col centrodestra nè
col centrosinistra, diversamente da voi giovani vecchi non vivo di politica, cerco però, nel limite delle mie possibilità, di non subirla.
Beata giventù, poveri noi.
Ciao.

  orzowei988 wrote @

“Se invece ti ritieni un soggetto democratico, vota per l’amichetto di D’Alema o per quello di Rutelli”

che Rutelli avesse l’amichetto lo sospettavo, Pannella lo “iniziò” negli anni 70, ma persino il macho D’Alema ? Annegano nella Luxuria.

  triskeles wrote @

Se anche stendessi le lenzuola e facessi le fiaccolate con la Borsellino, non credo sia un problema di questo blog. La lotta alla mafia non è un trampolino di lancio per chissacchè. Ci sono persone che nella lotta alla mafia hanno trovato un trampolino verso la morte. Pur sapendolo non hanno rifiutato il grande salto per consentire a me, agli italiani, a te e a quelli come te di vivere in un’Italia migliore. E non mi riferisco alle vittime eccellenti ma a quanti continuano a morire dietro le quinte della nostra storia repubblicana. Consentimi di dirti che ho 25 anni, sono siciliano e la mafia la conosco meglio di te (ma questo è ancor meno rilevante). Sono fermamente convinto che quanti ritengono l’antimafia una moda, siano gli stessi che ne consentono la proliferazione. E’ grazie a gente come te che si arriva a sostenere che Mangano era un eroe. Se il mio pensiero mi fa diventare uno che fa le fiaccolate, allora si! Io stendo lenzuola bianche e da questa sera comincerò a farlo con tanto orgoglio.
Quanto all’argomento di questo blog, invece, dimostri una pochezza di argomenti imbarazzante quando paragoni Giulia a Pannella. Il problema vero, che Giulia sta denunciando, è la “democraticità” di un partito che vuole chiamarsi Democratico ma in realtà non riesce a divenire tale. Io ho votato PD, ho voluto credere che fosse possibile cambiare, ci ho provato non solo andando a votare ma anche più concretamente. Le battaglie come quella di Giulia (che non differiscono dalla mia), mi fanno sorgere sempre quella speranza poi delusa. La speranza che si possa tornare ad avere una sinistra italiana che non puzzi di incenso ma che scenda in strada e si sporchi le mani lavorando nella società. E perchè no? anche nella lotta alla criminalità.

  orzowei988 wrote @

Hai 25 anni quindi sei giovane e non sai un c .della storia di Pannella, Sciascia, ecc…. Non saresti tenuto a sapere quello che pensa Marco di una certa antimafia, se tu non intervenissi in un blog di una candidata radicale, interloquendo con me ; nel caso faresti bene a documentarti prima di parlare, penso che nell’archivio di RR di materiale scaricabile ce ne sia parecchio. Io non mi soprprendo che tu non sappia di Orlando, Galasso, Claudio Fava ( che nel 1991 dava del mafioso a Pippo Baudo indicato come capobastone a Misterbianco … tu condivi ?E comunque il Pippo nazionale è ben collocato nel centrosx …), mi chiedo cosa abbia in mente Pannella allevando una generazione di giovani con le tue idee. O meglio lo so : vi usa e poi vi sputa, se anche fate le lenzuolate lui se ne frega, però la sua antimafia non è certo quella di Rita Borsellino e dei ceri in processione, ti piaccia o no).Con me non fare il solito giochino su Mangano, morti di mafia ecc… Io ti ho fatto nomi e cognomi e non confondo certo i succitati ” professionisti dell’ antimafia” con Giovanni Falcone , ACCUSATO DA ORLANDO ( LO SAI O NON SAI NEPPURE QUESTO ?) DI TENERE I NOMI DEL FANTOMATICO TERZO LIVELLO , cioè i politici, NEL CASSETTO . Solo chi non ha alcuna memoria storica può avere stima di un personaggio immondo come Orlando, che, ti ripeto, a Palermo prese valanghe di voti ( come mai ? la mafia va a corrente alternata ? voti puliti quelli di Leoluca , e mafiosi se dati ad altri ?)
Non è l’antimafia ad assere una moda ed io non l’ho detto, quindi non inventarti un idolo polemico che non esiste. Il procuratore Grasso senza le mascherate di un Caselli, pupazzo in mano a Violante, ha conseguito risultati molto più importanti del canuto inconcludente torinese. O no ? L’unica cosa che una certa antimafia è riuscita a fare è la beatificazione di Andreotti, il peggio del peggio. Proprio bravi, compimenti.
Visto che Innocenzi è una dipendente-stagista di Pannella, e che è intervenuta all’ultimo Consiglio dei RI, direi che un filo lega la giovane al guru radicale, non ti pare ?
I Radicali Italiani è l’ultima denominazione del partito personale di Pannella, padre padrone da oltre 50 anni. I radicali sono il partito meno democratico che c’è sulla piazza politica, è un partito personale esattamente come Forza Italia è proprietà di Berlusconi e IDV proprietà di Di Pietro. Non ho usato a caso il termine poprietà, visto che sono loro a tenere i cordoni della borsa e a tenere tutti appesi per i c.. I dirigenti radicali come sono nominati ? Pannella dispone, gli altri si affannano a dargli ragione e a dargli copertura legale o politica ( che si riassume semplicemente nell’adagio mussoliniano : “Pannella ha sempre ragione”, teniamo famiglia, siamo co.co.co). E’ grottesco come Innocenzi conduca una battaglia per un PD ” veramente democratico” militando in un partito retto da da un autocrate. Indipendetemente dalla buona fede della vostra candidata, un partito così è destinato allo sfascio, non lo dico io, lo dicono i fatti, perchè il dibattito interno è assolutamente finto o soppresso, tutti i temi e tutte le iniziative sono dettati da Pannella e dai suoi chiari di luna. Puoi fare un Consiglio generale alla settimana, tre Congressi all’anno, queste buffonate servono solo a certificare l’universo concentrazionario dei Radicali Italiani.
Mi pare che ad essere imbarazzante sei tu, sicula prefica. Provi la Innocenzi a condurre una battaglia per la democrazia all’interno del partito radicale, e vediamo quanto dura.
IL PD è un corpo senza testa, i R I una testa di vecchio malato senza corpo, ma con strane escrescenze che pavlovianamente si muovono al primo battito di ciglia del guru radicale. Di sicuro da Veltroni c’è più democrazia che a Torre Argentina. Altra cosa è il contenuto delle singole battaglie politiche, che io personalmente giudico al 90 % delle pagliacciate, sia in casa radicale, che in casa del PD.

  triskeles wrote @

Citando Sciascia e il professionismo antimafia da lui teorizzato nel 1988 dimostri di essere un quaquaraquà. Il procuratore Caselli non credo proprio abbia santificato Andreotti. Una persona che ha un minimo di cognizione di causa può anche rileggersi la sentenza di Cassazione e trovare termini che non sono proprio osannanti nei confronti del già sette volte presidente del consiglio. Sentenza che è stata emessa al termine del processo istruito dai giudici di Palermo guidati da Caselli. Ovviamente avevo premesso che sei un quaquaraquà. Tutto torna!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: