Colombo, Negri e Giachetti sostengono la canditatura di Giulia

SEN. FURIO COLOMBO: “Non danneggiamo la libertà e credibilità del PD”
Sostengo senza alcuna incertezza e nell’interesse della piena vita democratica di questo partito che ho contribuito a far nascere, il diritto di Giulia Innocenzi ad essere formalmente candidata per la segreteria dei Giovani Democratici. Ogni decisione diversa danneggerebbe libertà e credibilità del Partito Democratico.

ON. ROBERTO GIACHETTI: “Ragazzi, un po’ di coraggio!”
La missione del Partito democratico, dei “grandi”come dei “piccoli” democratici, dovrebbe essere quella di andare oltre i partiti di provenienza, allargare il consenso elettorale, ma non solo quello, a tante altre persone che pur non avendo mai fatto politica o avendola fatta in altre esperienze, intendono impegnarsi per costruire la più grande forza riformista dei nostri giorni; l’obiettivo è aprire le nostre porte per andare oltre la semplice sommatoria di Ds e Margherita. Non dovrebbe essere questa – se non erro – la ragione sociale del Partito democratico? Allora francamente non riesco proprio a capire per quale motivo, come accaduto in occasione delle primarie dell’ottobre 2007, anche nelle primarie dei giovani previste nelle prossime settimane, invece di favorire la presenza di più candidature si scelgono norme tese ad impedire la partecipazione di persone che rappresentano storie, esperienze e culture che, pur essendo perfettamente in linea con la missione ed il progetto di un grande Partito democratico, hanno una diversa provenienza politica. Rispetto le regole, quando non le condivido mi batto per cambiarle. Segnalo però che nella vita interna dei partiti (ed anche del nostro) quando si è voluto raggiungere un obiettivo politico che si riteneva preminente, le regole sono state spesso cambiate, interpretate, se non addirittura aggirate. Non si pensa che quella delle primarie dei giovani potrebbe essere una straordinaria occasione per dimostrare che quell’ idea di Partito democratico ricco di esperienze, culture ed umanità sia un obiettivo politico da salvaguardare e valorizzare magari, se necessario, rivedendo qualche regola un po’ arcaica e non del tutto convincente? Si faccia in modo di garantire che Giulia Innocenzi (outsider potenziale candidata radicale dell’Associazione Coscioni) possa misurarsi con gli altri ragazzi alle primarie dei giovani. Penso che sarebbe una scelta giusta, che ci farebbe del bene, che ci farebbe fare un passo avanti. Ne facciano una battaglia proprio i “giovani” verso i “grandi”. Io, se fossi un giovane, non solo mi batterei perché Giulia possa competere ma, vista la determinazione, il dinamismo e la passione con cui sta conducendo questa battaglia, non vi nascondo che la voterei pure…..!

 

SEN. MAGDA NEGRI: “On. Orlando, non diamo la condizione antipatica di volere una sola candidatura non contendibile”
Gentile on. Andrea Orlando,
Se continuiamo a sovrapporre formalismi ad hoc per indebolire o impedire la candidatura a segretario nazionale dei Giovani Democratici di Giulia Innocenzi, considerando che si tratta di giovani che parlano a loro coetanei, daremo la sensazione molto antipatica di volere di fatto una sola candidatura non contendibile. Ti proporrei di facilitare e semplificare, ponendo l’ovvia condizione che la Innocenzi, qualora venisse eletta, dovrebbe iscriversi solo al Pd, in quanto partito, ferma restando la libertà di iscrizione all’Associazione Coscioni. Io, del resto, sono iscritta al Pd e all’Associazione Adelaide Aglietta.
Grazie per quanto si potrà fare. Un cordialissimo saluto.
Senatrice Magda Negri

Annunci

1 commento»

  Renzo Belossi-Candelo (BI) wrote @

Sono un giovane militante del PD e coordinatore di Circolo della mai Città, il prossimo 18 ottobre voterò per te e se possibile, prima di tale data, sosterrò la tu candidatura. Crrdo che la tua candidatura rappresenti, veramente, il segno di discontinuità con le vecchie organizzazioni giovanili (SG e Giovani della Margherita), che in questi anni a suon di vecchi riti ed eccessivo appiattimento sui Partiti, hanno perso di vista soprattutto i giovani lavoratoti ed i bisogni di noi giovani. Va quindi portata una ventata di aria nuova, va costruita una forza che sappia recepire le esigenze, istanze e sogni delle giovani e dei giovani, che sia espressione del PD ma autonoma; portiamo dunque questa novità , costruiamo un aforza veramente inclusiva e non chiusa su se stessa, uscimao, e lo ripeto, dalle vacchie logiche: anche i giovani sono cambiati!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: